In certi momenti della vita possiamo trovarci a vivere un periodo di difficoltà, e può rendersi utile, o necessario, un percorso di psicoterapia. I motivi possono essere svariati: può essere legato all’umore (depressione, ansia), o a difficoltà a gestire le emozioni (rabbia, panico); o possono essere difficoltà relazionali (amicali, famigliari, o intime, magari con difficoltà nella sfera della sessualità), o ancora problemi di autostima, o più in generale rapporti di dipendenza patologica (da persone, dal cibo o da altre sostanze). In ognuno di questi casi (e di altri simili che ci affliggono), al di là dei sintomi e delle difficoltà emotive, è importante comprendere le ragioni del nostro conflitto, analizzare cioè i motivi per i quali continuiamo a ripetere lo stesso comportamento e ad avere gli stessi pensieri ed emozioni, anche quando è chiaro che non sono funzionali al nostro presente. Con un percorso terapeutico è possibile comprendere ciò che sta dietro ai nostri comportamenti “nevrotici“, e liberarci di essi per tornare a stare bene.

Mi chiamo Marco Ravasini, ho 50 anni e sono uno psicoterapeuta ad orientamento corporeo. Ciò significa che il mio approccio, nell’affrontare le problematiche umane, oltre alla consueta attenzione per la parte mentale (pensieri, idee, fantasie), dà molta importanza, al contrario delle altre psicoterapie, anche ai processi corporei. La tecnica terapeutica prevede l’utilizzo di due modalità di intervento che si integrano e si completano. Dal punto di vista analitico, con l’uso della parola, vengono affrontate le problematiche attuali che limitano la qualità della vita della persona, cercando di scoprirne l’origine (spesso riconducibile alla prima e seconda infanzia, quando si forma e si cristallizza il carattere). A ciò si affianca un lavoro corporeo in cui si eseguono degli esercizi per sciogliere le tensioni muscolari e approfondire la respirazione, o si compiono dei movimenti espressivi, o ancora si usano altre tecniche per aumentare la consapevolezza del proprio sé corporeo e migliorare il senso di radicamento al suolo.

Ricevo a Milano in Viale Premuda, Zona Porta Vittoria.  Contatti